Il meglio del Web
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Web Links


Parigi
Tutto su Parigi, capitale della Francia: ecco la storia, gli itinerari sulla rive droite e sulla rive gauche, l'Île de la Cité, i musei e le vie dello shopping.
-
Rive Droite
La rive droite, la parte settentrionale di Parigi dove troviamo il Louvre, la Borsa, gli Champs Elysées, i locali storici della Belle Epoque e le moderne boutique eleganti. Alcuni consigli per visitare Parigi ed in particolare la riva destra della Senna.
-
Rive Gauche
La riva sinistra della Senna, la parte meridionale di Parigi dove sorgono il quartiere latino, la Sorbona, la chic Saint Germain, la Torre Eiffel, il Museo d'Orsay, il Pantheon e tanti altri luoghi di Parigi da visitare.
-
Marais
MARAIS .IT: Il Portale dedicato a Marais, quartiere di Parigi con importanti luoghi di interesse a partire dal Museo Picasso e Place des Vosges.
-
Senna
Tour sulla Senna, il fiume di Parigi sul quale si affacciano i monumenti più famosi e sorge l'Île de la Cité.


La Storia di Montmartre

La collina di Montmartre nella storia

Secondo la tradizione prese il nome dal Mont Martis (Monte di Marte), il tempio romano dedicato a Marte che sorgeva sopra la collina; esiste anche un'altra ipotesi secondo la quale il nome deriva da 'Mont du martyre' (Monte del martirio) in quanto si tramanda la leggenda che proprio in questo luogo venne decapitato il primo vescovo di Parigi, Saint Denis.

Si racconta tuttavia che la decapitazione fosse avvenuta in un altro luogo e che il Santo stesso raccolse e portò in mano fino alla collina la propria testa.

Agli albori la collina fu sede di villaggi contadini e di mulini a vento; la sua economia era basata su cave e vigneti ma la sua mutazione corrispose alla sua urbanizzazione avvenuta intorno al XIX secolo, quando dunque la cosiddetta Butte (collinetta) fu luogo di assidui incontri tra i maggiori artisti dell'epoca tra cui Picasso, Van Gogh, Modigliani, Renoir, e davvero molti altri.

Il primo, esponente del cubismo, lasciava libero spazio alla propria fantasia liberandosi da ogni legge prospettica e concependo l'arte come una forma di soggettività e non di oggettività; Van Gogh, un vero e proprio genio incompreso, gettò le basi dell'Espressionismo che propone la semplice espressione di un sentimento o di una esperienza interiore senza alcun riferimento alla realtà esterna.

Inizialmente aderente all'Impressionismo, Renoir riproduceva sui suoi dipinti le sensazioni e le percezioni visive comunicate dal paesaggio in specifici istanti, attraverso tratti e contorni rapidissimi.

Era questa l'epoca del massimo splendore e dei miti bohemien.

Il cimitero di Montmartre venne aperto il 1° Gennaio 1825 sulla Avenue Rachel 20, nell'area delle antiche cave di Montmartre; con il tempo infatti la Francia si trovò a fronteggiare una pesante situazione economica per le ingenti spese di guerra (la Francia sosteneva gli Stati Uniti d'America contro gli Inglesi) che costrinsero lo Stato ad appesantire le tassazioni che colpivano in particolar modo la classe contadina.

A questo malessere e al desiderio di cambiamenti politici vanno ricondotte le cause della Rivoluzione Francese del 1789; e proprio nelle cave di questo quartiere parigino furono gettati i corpi delle vittime della Rivoluzione.

Per cause relative all'igiene e per le esalazioni tossiche delle fosse comuni, venne proibita la sepoltura in alcuni cimiteri, pertanto ne seguì la costruzione di nuovi come quello di Montmartre.

Nel 1860 Montmartre divenne il diciottesimo arrondissement di Parigi, un quartiere dalla vita frenetica abitato da poeti e pittori, ma anche luogo di divertimento con il Moulin Rouge e le ballerine di can-can, danza composta da Jacques Offenbach., compositore e violoncellista tedesco ma cittadino francese.

Questo locale è situato nell'altrettanto celebre quartiere di Pigalle, un tempo denominato Pig Alley per la presenza di tantissimi locali a luci rosse; il suddetto quartiere accoglie anche altri cabaret quali il Folies Bergeres e le Folies de Pigalle.

Fu il secolo in cui a Montmartre ci si imbatteva negli artisti bohemien, caratterizzati dal loro stile di vita alternativo, fuori dalle regole sociali e morali, amanti del vagabondaggio e della povertà. Diversamente da Parigi che all'epoca divenne la città della borghesia ricca, Montmartre rappresentava il quartiere dalle forti emozioni, con prostitute e cabaret.

Molti artisti che lo popolavano scelsero persino di prendervi residenza cosicché il Bateau-Lavoir, un tempo fabbrica di pianoforti, diventò residenza di tantissimi artisti.

montmartre.it

Montmartre, Il Sacro Cuore; informazioni su Montmartre, la Storia di Montmartre la collina più famosa di Parigi che ospita la Basilica del Sacro Cuore.
Argomenti

Il Portale dedicato al noto quartiere di Parigi
La Storia di Montmartre
Guida Turistica a Montmartre